Posted by Fitness Consulting on 2019-08-26 07:24:32

Quando si apre una palestra o un centro fitness è la passione la vera benzina del business: senza motivazioni forti è davvero difficile riuscire a trasmettere emozioni ai propri clienti e, di conseguenza, raggiungere nuove vendite. Tuttavia, la passione da sola non porta da nessuna parte. È fondamentale tenere presente che prima che amanti del fitness si è imprenditori e si ha la responsabilità di offrire servizi di elevata qualità per incrementare il fatturato e crescere costantemente. In questa guida, il team di Fitness Consulting, società di consulenza per i centri fitness, ti mostra in che modo puoi costruire una palestra di successo.

Avere-successo-con-la-palestra

La responsabilità di essere imprenditori

È bene comprendere fin dal principio che per essere un buon imprenditore nel mondo del fitness dovresti prima di tutto stare seduto nel tuo ufficio: anche se l’attività presuppone una certa dinamicità e mette voglia di salire su un tapis roulant per dimenticare conti e numeri, è necessario che tu sia consapevole dell’importanza di questi ultimi. Dopotutto, per far funzionare davvero un fitness business bisogna che tu tenga in considerazione molteplici aspetti, come per esempio:

  • La selezione di personale competente, sia per quanto riguarda gli istruttori, sia per quanto riguarda i commerciali;
  • Attrezzature di qualità, che subiscono manutenzione periodica o addirittura la sostituzione;
  • Un ambiente pulito, accogliente, salubre.

Gestire tutti questi punti (e molti altri) dalla sala attrezzi può divenire deleterio per la tua azienda: difficilmente da quel punto di vista potresti comprendere quanto incidono sul tuo fatturato e molto altro. Mettiti quindi seduto alla scrivania, considera i costi per ognuno degli aspetti citati sopra e solo successivamente scegli come agire per far sì che questi non mandino in tilt la tua macchina. Come fare? Con un percorso che prende il via con il controllo di gestione e la definizione degli obiettivi per giungere alla pianificazione strategica. Vediamoli nel dettaglio.

Aumenta il numero di iscritti con una strategia specifica per la tua palestra.  Prenota il tuo incontro gratuito con Massimo

Il controllo di gestione

Organizzare per gestire il presente è utile, ma pianificare per gestire il futuro è indispensabile: con questa frase, citata spesso da Massimo Fabbris durante i seminari che tiene, racchiudiamo l’essenza del controllo di gestione. Si tratta infatti del più importante strumento che hai tra le tue mani per costruire una palestra di successo, in quanto ti consente di pianificare strategicamente il futuro della tua attività, evitando di fossilizzarti sul presente.

In un settore dinamico come quello del fitness, che muta anno dopo anno le proprie peculiarità, attuare il controllo di gestione può fare davvero la differenza. Al contrario di quanto si pensa comunemente, ciò non significa solamente verificare le entrate e le uscite della tua attività, ma è anche e soprattutto sviluppare un’analisi approfondita delle statistiche delle vendite, dei rinnovi, ecc... Attraverso il controllo di gestione puoi avere un’idea chiara e fotografica di come sta andando il tuo business: i dati e i numeri che ottieni dall’analisi di partenza della  tua palestra potrebbero delinearti per esempio che un’attività promozionale che tu credevi stesse andando bene, in realtà si sta rivelando così dispendiosa da condurti a una perdita. Inoltre, l’analisi delle vendite e dei rinnovi ti permette di definire quali sono i periodi più critici per la tua attività (trovi qualche spunto di riflessione a riguardo nel nostro articolo “Stagionalità palestra: come anticipare i periodi di siccità!”) e di intervenire tempestivamente per evitare rovinose cadute. Infine, il controllo di gestione ti offre i giusti input per stabilire un piano strategico efficace della tua palestra, a partire da una panoramica veritiera sulle sue performance.  

Ricorda che il controllo di gestione non è un’attività da relegare a un periodo specifico dell’anno, quello in cui ti occupi della cosiddetta “burocrazia” e di tutte le altre questioni “fastidiose”, bensì uno strumento che, per risultare utile, dev’essere utilizzato periodicamente. Solitamente, per accedere a tutti i suoi benefit è necessario monitorare le performance della tua palestra ogni settimana. Se questo risulta troppo dispendioso in termini di tempo, tieni comunque come punto di riferimento il mese: studiane il numero di vendite di abbonamenti raggiunto, il numero di rinnovi effettuati, i clienti persi (coloro che non hanno rinnovato il proprio abbonamento) e la causa di queste perdite. In questo modo entrerai a fondo nella tua palestra, senza rimanerne un mero spettatore che, dall’esterno, cerca di gestire qualcosa su cui non ha il pieno controllo.

Gli obiettivi

Per poter valutare se una determinata campagna promozionale attuata sta funzionando o meno, hai bisogno di parametri e punti di riferimento specifici. Infatti, anche con un controllo di gestione impeccabile è impossibile stabilire se un mese è stato proficuo o meno senza aver prima definito degli obiettivi da raggiungere. Questi obiettivi devono possedere determinate caratteristiche per poter risultare tangibili e, soprattutto, rilevabili attraverso il controllo di gestione. Si parla quindi di obiettivi “SMART”, che in inglese significa “intelligenti” – e non è un caso – ma anche che rappresenta l’acronimo delle parole:

  • Specific;
  • Measurable;
  • Achievable;
  • Relevant;
  • Time-based.

Un errore che molti imprenditori del fitness commettono quando definiscono i propri obiettivi è quello di pensare all’immediato. Come dicevamo in precedenza, è fondamentale invece volgere l’occhio anche verso il futuro della palestra. È per questo motivo che dovresti generare obiettivi a breve, medio e lungo termine. Nel primo caso ci riferiamo ai primi 3 anni di attività; gli obiettivi a medio periodo, invece, vanno dai 3 ai 6 anni. Infine, quelli nel lungo periodo si sviluppano dai 6 anni in su. Nella loro definizione, si tiene conto di un ordine gerarchico, che prende il via con il più importante (il “macro-obiettivo”), dal quale poi derivano gli obiettivi minori (i “micro-obiettivi”): di conseguenza, definirai prima l’obiettivo a lungo termine e successivamente quelli nel medio e nel breve periodo.

In questo modo, attraverso il controllo di gestione potrai valutare costantemente se stai raggiungendo i tuoi micro-obiettivi, quelli che, uniti assieme, ti daranno la possibilità di toccare con mano il tuo macro-obiettivo, ossia la tua maggiore ambizione.

Aumenta il numero di iscritti con una strategia specifica per la tua palestra.  Prenota il tuo incontro gratuito con Massimo

La pianificazione strategica

Arriviamo al momento clou della nostra guida: tutto ciò che abbiamo detto finora, e quindi l’importanza del controllo di gestione e della definizione degli obiettivi, viene meno se non c’è una pianificazione strategica. È bene specificare fin da subito che con questo termine non intendiamo solamente le promozioni per la palestra, ossia offrire sconti per arrivare a nuovi potenziali clienti: la pianificazione strategica è molto di più.

Attraverso la definizione di una strategia, che viene inserita in un piano di marketing per la palestra, è possibile dare il via a una serie di attività volte al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Può trattarsi, effettivamente, di uno sconto sull’abbonamento (ma anche questo dev’essere ponderato e riferirsi a un periodo specifici), ma anche della partecipazione a fiere di settore o dell’avvio di una campagna di web marketing per la palestra.

In questo senso, possiamo parlare di 3 tipologie di attività strategiche differenti:

  • Promozionali, volte ad attirare nuovi potenziali clienti fin da subito con offerte indirizzate a un target specifico;
  • Istituzionali, che diffondano prima di tutto la filosofia e l’etica della palestra;
  • Informative, che facciano conoscere al potenziale clienti l’offerta proposta dalla palestra.

A seconda della strategia intrapresa, sarà possibile vedere i risultati fin da subito o raggiungere obiettivi solamente nel medio-lungo periodo. È per questo che, se necessiti di liquidità nell’immediato, è bene che tu tenga presente una campagna promozionale, mentre se vuoi porre le basi per un tornaconto economico futuro, puoi puntare sulle campagne istituzionali e informative. Ovviamente, una strategia veramente efficace si compone di tutti questi 3 elementi magnificamente combinati assieme.

Vuoi avere una palestra di successo?

Variegati sono gli ingredienti immancabili per costruire una palestra di successo: stiamo parlando principalmente del controllo di gestione, che consente di monitorare con costanza le sue performance, della definizione di obiettivi in ordine gerarchico e di una pianificazione strategica.

Se non ti senti ancora pronto per affrontare tutti questi step da solo o necessiti di maggiori informazioni a riguardo, non ti preoccupare: Fitness Consulting è qui per te!Prenota il tuo incontro gratuito: il nostro team è a tua disposizione per fornirti tutti gli strumenti e le conoscenze utili a costruire, a partire da oggi, una palestra di successo.

New call-to-action

Topics: Blog

Vuoi raggiungere nuovi clienti per il tuo centro fitness? Contatta Massimo!

massimo-fabbris
libro-aumenta-fatturato

Come aumentare il fatturato della tua palestra?

Attuare le migliori strategie e soluzioni, attirare nuovi clienti e massimizzare i profitti fin da subito

Scarica la guida