Posted by Fitness Consulting on 2019-06-17 07:56:43

Purtroppo può capitare che, al di là della classica fase di stagionalità di una palestra, un centro fitness si fermi completamente e non riesca a vendere per un periodo più o meno lungo. In questi casi, prima di cadere tra le braccia della frustrazione e della rabbia, è necessario analizzare attentamente ogni aspetto della propria attività per comprendere su quali punti focalizzarsi per tornare a vendere. Il mondo del fitness, infatti, è così dinamico che ciò che prima era ottimo, oggi può rivelarsi del tutto inefficace e quindi dev’essere modificato tempestivamente. Il tuo centro fitness è fermo? Di seguito trovi alcuni consigli di Fitness Consulting per capire cos’è andato storto in passato e alcune idee per riattivare la tua attività.

centro-fitness-fermo

#1 Analisi dell’area di appartenenza

Prima ancora di fasciarti la testa analizzando i fattori interni alla tua attività, puoi prendere in esame tutto ciò che ti circonda, comprendendo quindi se ti stai rivolgendo al pubblico giusto per il territorio in cui la tua palestra è inserita. Infatti, uno dei motivi per cui il tuo centro fitness è fermo potrebbe riguardare una mancanza di studio di fondo del Buyer Persona, ossia del cliente tipo che potrebbe avvicinarsi alla tua attività.

Analizza meticolosamente il territorio in cui la tua attività è situata: focalizzati sulla concorrenza, sull’età media e sugli interessi della cittadinanza per mezzo di specifiche analisi di mercato del fitness. A questo punto avrai una panoramica chiara dell’amante del fitness che potrebbe bussare alla porta della tua attività: è davvero colui su cui hai pianificato la tua strategia di marketing per le palestre? Se così non fosse, dovresti ripartire da qui per poter realizzare un nuovo piano di marketing e ripartire da zero, concentrandoti sul giusto target di riferimento per il tuo centro fitness.

#2 Analisi della strategia di marketing

Molte aziende del mondo del fitness non perseguono una strategia di marketing, online o offline che sia, mirata e ben pianificata, ma “vagano nel vuoto”, nella speranza di ottenere risultati concreti in termini di ritorno. Solamente un’azienda estremamente fortunata riesce ad arrivare a questo traguardo senza la pianificazione: per tutte le altre, è necessario realizzare un efficace piano di marketing per la palestra.   

La tua strategia è stata pianificata in modo congeniale agli obiettivi prefissati? Forse il blocco delle vendite potrebbe riguardare il canale che hai deciso di sfruttare: se offri principalmente corsi per over 60, è davvero difficile che tu raggiunga un buon numero di abbonamenti venduti promuovendoti su canali innovativi, come i Social Network. Viceversa, i più giovani generalmente non vengono attirati da volantini e manifesti. Scava a fondo anche lo stile di comunicazione che hai adottato, per comprendere se sei riuscito a far recepire al tuo pubblico efficacemente il tuo messaggio.

Aumenta il numero di iscritti con una strategia specifica per la tua palestra.  Prenota il tuo incontro gratuito con Massimo

#3 Analisi dei costi

Può anche darsi che il tuo blocco non sia dovuto ad una scarsità di abbonamenti venduti, bensì a costi così elevati da “inghiottire” l’intero fatturato. Per questo motivo, è bene che tu analizzi approfonditamente anche le spese che quotidianamente devi affrontare: affitto o mutuo, nel caso in cui tu non abbia ancora una palestra o un centro fitness di tua proprietà; personale tecnico e commerciale; manutenzione delle attrezzature e pulizia della struttura e così via.

Tutti questi aspetti possono incidere più o meno pesantemente sul tuo fatturato ed è per questo che è necessario tu ne tenga sempre conto, sia quando definisci gli obiettivi anno su anno, sia quando decidi quanto budget destinare a promuovere la tua palestra.

#4 Analisi del personale e dell’ambiente

Il blocco delle vendite degli abbonamenti può essere causato anche da una brand reputation negativa: purtroppo, se una volta il passaparola aveva un forte impatto sulle vendite, oggi le recensioni, sia buone che cattive, vengono pubblicate sul Web e da qui raggiungono un pubblico particolarmente ampio. In questo senso, se pensi di trovarti in questa situazione, cerca di capire cos’è andato storto: potrebbe essere un problema dovuto all’inesperienza del personale o, piuttosto, ad una scarsa cura dell’ambiente? Purtroppo, i problemi relativi ad un’immagine aziendale negativa sono i più difficili da risolvere, tanto che molto spesso si opta per un totale restyling dell’azienda o per la sostituzione del personale.

Aumenta il numero di iscritti con una strategia specifica per la tua palestra.  Prenota il tuo incontro gratuito con Massimo

#5 Cosa si può fare?

Dopo aver analizzato nel dettaglio la situazione della palestra e aver individuato il problema, non resta che chiedersi: cosa si può fare ora per riaccendere la vendita degli abbonamenti nel centro fitness? Molto spesso un periodo di blocco coincide anche con la voglia di chiudere con il passato e di aprirsi ad un presente e ad un futuro migliore: in questi casi, la palestra o il centro fitness si rinnovano completamente, sia negli ambienti sia nei servizi offerti.

Quando decidi di compiere un restyling completo del tuo centro fitness, non dimenticare di focalizzarti sul marchio: se questo, infatti, si concentra su un servizio che non rappresenta più il core business della tua attività, potresti sviare l’attenzione del consumatore finale. Immagina, infatti, di gestire un centro fitness che offre corsi di yoga e di reinventarti, proponendo anche corsi di pilates. Se la tua azienda s’intitola, per esempio, “Yoga a 360°”, difficilmente riuscirai ad esprimere efficacemente la presenza dell’attività di pilates. È per questo che, se ti trovi in questa situazione, dovresti ponderare anche per la sostituzione del marchio con un logo nuovo, più “fresco”. Quest’azione potrebbe rivelarsi efficace anche nel caso in cui la tua azienda presenti un’immagine negativa all’esterno.

Quando hai apportato le giuste modifiche alla tua attività, organizza una nuova inaugurazione per catturare l’attenzione di nuovi potenziali clienti. Questa, ovviamente, dev’essere pianificata con largo anticipo per evitare che si riveli un flop. Puoi trovare alcune indicazioni a riguardo nel nostro articolo “Inaugurazione palestre: come partire con il botto!”.

In conclusione...

In questo articolo abbiamo visto cosa puoi fare per non demoralizzarti nel momento in cui il tuo centro fitness si ferma e fatica a raggiungere nuove vendite. La prima cosa a cui pensare è quella di analizzare ogni aspetto relativo alla tua attività: prima di tutto, concentrati sui fattori esterni (concorrenza, territorio, popolazione), per constatare se il target a cui ti stai rivolgendo è quello giusto. Successivamente, analizza la tua strategia di marketing e i costi che ti trovi ad affrontare quotidianamente. Il blocco delle vendite può essere dovuto anche ad una brand reputation negativa. Se decidi di ripartire da zero, ricorda di modificare il marchio e, soprattutto, di pianificare accuratamente il lancio di una nuova struttura o di nuovi servizi.

Hai notato un decremento preoccupante nella vendita degli abbonamenti nel tuo centro fitness?Prenota il tuo incontro gratuito: Fitness Consulting analizzerà la tua situazione di partenza e stabilirà con te le mosse per tornare a crescere.

New call-to-action

Topics: Blog

Vuoi raggiungere nuovi clienti per il tuo centro fitness? Contatta Massimo!

massimo-fabbris
libro-aumenta-fatturato

Come aumentare il fatturato della tua palestra?

Attuare le migliori strategie e soluzioni, attirare nuovi clienti e massimizzare i profitti fin da subito

Scarica la guida